dimecres, 21 de març de 2012

Bologna Children's book fair 2012

Oggi voglio spiegare la nostra visita alla fiera del libro di Bologna. La fiera è iniziata il lunedí 19 e dura fino giovedí 22. 

Riconosciuta in tutto il mondo come l'evento da non perdere per tutti coloro che si occupano di contenuti culturali per ragazzi, alla Fiera del Libro sono ammessi unicamente gli operatori del settore: editori, autori, illustratori, traduttori,  
stampatori, distributori, librai, bibliotecari, insegnanti, fornitori di servizi editoriali.



La Fiera si svolge in un’area espositiva di 20 mila metri quadri e presenta a visitatori ed espositori un layout agilmente fruibile. L'edizione 2011 ha visto 1200 espositori provenienti da tutto il mondo, 5000 operatori esteri, 66 Paesi presenti.

 



La Fiera ospita a Bologna giornalisti selezionati che lavorano per le principali testate giornalistiche del mondo. Ogni anno seguono l'evento oltre 600 testate rappresentative di 70 Paesi e vengono ospitati gruppi di operatori provenienti da quelli di maggiore interesse per lo sviluppo di nuovi mercati.


Per godere la fiera bisogno di un'intera giornata trascorsa passeggiando corsie e corridoi di tutti libri tipologie e tutti i paesi. E'una fortuna di godere di tanti libri in un unico luogo. 
C'è anche mostre di opere d'arte illustrazioni meraviglioso con una grande qualità di forme e colori. 


Abbiamo sentito diverse conversazioni su presentazioni di libri ed eventi, ma erano un po' complicato da seguire per le diverse lingue in cui sono sorte. Una attività che ci piaciuto molto è stata la creazione di illustrazioni direttamente , mentre una dona spiega una storia l'altre persone dissenya, è stato veramente magico.




Abbiamo trascorso una bella giornata , si consiglia di visitare questa fiera. 

1 comentari:

  1. Che bellezza! Il vostro viaggio mi fa avere invidia. Da noi, Catalogna, diverse case editrice vadono a Bologna ogni anno a comprare direttament i diritti d'autori anche d'illustratori dei miggliori libri per bambini del mondo.
    Complimenti per le fotografie! Mi piace soprattutto quella dei libri di "Gianni Rodari" perchè lui fa parte dei mio paesaggio litterario.
    Grazie.
    Maica

    ResponElimina